Il Campigo butta via un altra occasione

Trofeo Regione Veneto di Promozione - girone 9 - 2^ giornata

Godigese - Campigo 1-1

Tra la Godigese ed il Campigo ha sicuramente vinto il... caldo. Il campo ha detto 1-1 comunque ma la calure nella quale si e giocato questa seconda giornata di coppa Veneto ha sicuramente condizionato tutto, prestazione compresa.

 

Tra sudore, stanchezza e spossatezza, qualche barlume di gioco lo si e visto nel primo tempo mentre nella ripresa ha vinto l'agonismo, lo spunto personale e gli errori. Ecco sicuramente gli errori difensivi hanno caratterizzato questa partita sia da una parte che dall'altra ed alla fine il pareggio e tutto sommato giusto. Anche se a recriminare qualcosa sono gli ospiti del Campigo che in tutta onesta hanno avuto, soprattutto nella ripresa, qualche occasione in più dei locali. Stranamente comunque la partita si e infiammata proprio nel momento in cui le due squadre non ne avevano proprio più. Stiamo parlando del gol del vantaggio ospite e poi il pareggio su rigore dei padroni di casa. Da dire che il Campigo poco prima del gol ha avuto alcune buone occasioni su svarioni sempre difensivi locali. Quello più eclatante al 34'quando Schiavon che non ha certo bisogno di regali si e trovato la palla buona in area e non ha esitato a battere Marcato.

 

Tutto finito? Nemmeno per sogno perche poco dopo Martinello entra in area, Sartori lo stende e l'arbitro, li a due passi non ha esitazione a fischiare il rigore. Lo batte Sottovia e segna il pari.

 

Non una grande partita e domenica parte il campionato. 

 

Marcatorist 34' Schiavon, st 43' Sottovia (rig.).

GODIGESE: Marcato, Martinello, Tessaro (st 25 Tronco), Sottovia, Sagui (st 35 Cecchetto), Lovato, Alberton, Zarpellon (st 30 Favaro), Nonnato, Moretto, Zurlo (st 37 Pasinato).

All. Bertan.

 

CAMPIGO: Gatto, Piccolo, Dalla Santa Casa (st 25 Bessegato), Torresin, Fabris, Mancon, Favarotto, Marconato (st 15 Rigon), Schiavon, El Bouhra (st 38 Messa), Martini. All. Guerra.

ARBITRO: Luca Balbinot di Belluno.

 

fonte Il Gazzettino di Treviso del 05/09/2016